Search
domenica 20 ottobre 2019
  • :
  • :

Ti va di ballare?

47488547_10215430954301176_615387368051965952_o

Stasera parliamo di musica? Sono stonata come una campana, e come tale a volte rompo l ‘anima “dlindlondando” in maniera furibonda, so fare solo il giro di do, ma la musica è la musica, ti accompagna per mano in un mondo ed in un tempo irreale, evanescente e chiude la porta alla realtà, al momento, la musica è ricordi, ma è anche il domani, la musica è sorriso, la musica che io amo in maniera particolare è quella che ti mette vigore, che ti fa sentire forte, non importa se sto cucinando o preparando tavola o stendendo, ma mi fa ballare (da qui il mio cognome?), così non tanto le parole, sono quelle che m’interessano meno, ma il ritmo, il sound, è una sorta di liberazione e stranamente anche se non sono felice, anche se qualcosa mi pesa o mi preoccupa…beh..la porta si chiude e si apre il mondo, un rifugio, una gomma che cancella per un attimo tutto il peso, si solo per un attimo, ma riprendo forza e coraggio. Così, arriva il figlio e mi guarda..poi dice: tu da piccola ti drogavi…dimenticando che il suo impianto ha sparato note nell’universo, mentre lui cantava (lui è intonato e va molto oltre il giro di do)…Sono tanti i pezzi che mi piacciono, alcuni sono le lacrime che non ho versato, per non far pensare al mondo che so piangere, altre sono la mia gioventù, che bella musica..L’importante è comunque che mi permetta di ballare, non tutte mi entrano nel sistema nervoso da renderlo distaccato dalla realtà e divertirsi…la musica ..la musica che ti abbraccia, ti prende per mano, ti fissa anche negli occhi..o che ti fa balzare come un grillo e ridi ed alla fine hai il fiatone e pensi accidenti malgrado la vecchiaia salterello ancora…La musica compagna di pensieri, idee, studio, la storia ha le sue note, la musica è storia, è ribellione, è rivolta, la musica (tranne qualche oscenità)…è cultura.

Questa sera, beh.., non tanto le parole (o forse si) quanto la sua capacità con il suo sound di farmi mettere da parte tutta una serie di pesi, ai quali ormai sono stanca,,,e farmi cucinare ballando, questa come altre mi fanno dimenticare per un attimo molte cose…e stranamente ho, anche se solo per il tempo delle note padrone della mia anima, fiducia in me…

Provate a sentire il ritmo, le note…hanno il sopravvento sulla voce e sulle parole ed iniziate a muovervi, pensate di essere sulla terrazza, con un buon Catarratto…la luna, una brillante falce, gatti miagolano, la sera i gatti sono tutti bigi, la sera si è tutti belli, ed i lupi ululano..La musica unisce l’astratto al concreto. Buona serata bella gente….

Riccarda Balla




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *