Search
giovedì 21 marzo 2019
  • :
  • :

si importa e la si esporta tranquillamente, se fosse sulla bilancia insieme alle armi, avremmo di che vantarci..

 

foto di Boog Francesco Bruno

foto di Boog:  Francesco Bruno

Non sono pentastellata sfegatata, accanita, fanatica, diciamo che per carattere ho sempre mantenuto a prescindere un certo distacco verso la politica qualunque fosse…ho sempre sospettato sulle buone intenzioni di tutti i politici per non parlare degli ondivaghi seguaci, pur sempre pronti a leccare il politico che più potrebbe tornare utile, ove necessario anche più terga rivestite da mutande di diversa marca…

Ora il M5S indubbiamente alcune sue promesse elettorali le ha mantenute, alcune buone, altre un po’ discutibili secondo il mio punto di vista o come vedo le cose in prospettiva, spero di sbagliare ovviamente.

Tra le varie: essere “contro” l’immunità parlamentare, già..Allora: la domanda era facile: procedere nei confronti di Salvini? (il caso è la Diciotti, i profughi) SI, NO (quando il SI è si ed il NO è no!)…I pentastellati avrebbero per coerenza, sopratutto per non tradire se stessi :votare SI procedere (più o meno in massa compatta),  poi  per”democrazia” chiedere anche il parere degli iscritti, magari gli iscritti decidevano per il NO, ed allora la coerenza del partito rimaneva comunque salva…Invece la domanda posta è stata una domanda  tra l’altro sciocca, per il mio modo di vedere: Salvini ha agito per il bene del paese… Scusate: il bene o il male (nel caso specifico pare sia il male) del Paese si riduce ai profughi? Siete certi che il bene del Paese non dipenda da cose ben più importanti? Al di là dei pruriti un pochino “razziali”, di cui siate onesti ci soffriamo un pochino tutti, a prescindere da colore, religione, potere, soldi, è proprio nella natura dell’essere umano fare le pulci ad altri..ma poi ci si ferma, tanto la delinquenza “internazionale”, la si importa e la si esporta tranquillamente, se fosse sulla bilancia insieme alle armi…avremmo di che vantarci..Ma torniamo a noi, anzi a loro: quando un popolo è ormai giunto ad uno stato di grande malessere: con i grandi ricchi, sempre più ricchi e tanti poveri, tanti altrimenti i ricchi non sarebbero più ricchi, è facile che chiunque trovi a razzolare nella spazzatura è nemico, è ovvio che chiunque è comunque nemico, sopratutto se c’è chi soffia sul bisogno…Già ma le soluzioni per l’italia e di conseguenza su un benessere giusto non le ho viste ancora, forse ci saranno, forse e spero di si ed anche celermente. Ora per rispondere a chi si mette dalla parte del buono mettendo in evidenza i rischi dei profughi, pensieri con cui vado abbastanza in sintonia: gli scafischi, le mafie, oramai anch’essa non è più solo una prerogativa tutta sicula, am sono al plurale!…le violenze , i minori sfruttati che spariscono dall’Italia…ed ovviamente l’affare sporco in cui alcune pie italiche anime si crogiolano, meglio stroncare gli sbarchi, o meglio ancora chi se li carica a bordo se li porti a casa propria, certo sarebbe la soluzione o una soluzione…ma caro Salvini chissà perchè forse l’Italia è un approdo ottimo per tanti loschi affari…Ti sei mai posto la domanda? Si, ma fai finta di nulla …Altra soluzione: aiutiamoli a casa loro...sono anni che gli Stati “si  aiutano” a casa loro! Che sia una piagha non c’è alcun dubbio, che sia di difficile soluzione poi non ne parliamo, troppi interessi, troppa gente coinvolta..troppa poca volontà ad accettare regole di civile convivenza, troppi volti anonimi..e troppi italiani ridotti con le pezze al culo da una politica marpionesca. Comunque sia, la piagha continuerà, l’odio ahimè reciproco continuerà ed un fiorire di “amichevole delinquenza” pure e tutti ne siamo  e ne saremo sempre più coinvolti per tutti intendo gli esseri umani nella loro totalità…ma in un ‘Italia dove il concetto di impresa, lavoro, attività e produzione pare che non venga considerato come di primaria importanza, per difendersi il lavoro nero è obbligatorio,  abbiamo poche speranze, noi e loro. Alla fine tutti ladri, tutti furbetti, tutti delinquenti, quando manca il lavoro serio si deve pur ben campare…Insomma ladri di biciclette..

In cambio si discute di Sanremo, del vincitore, non male la tonalità, ovvie le parole, forse a fare un pochino di attenzione, direi anche non proprio gratificanti per le radici natie del cantante, beh…tutto il resto valeva nulla…della serie vincere facile.

Renzi è proprio finito, lo dimostra il fatto che i genitori sono ai domiciliari, se fosse in auge..forse non sarebbe successo…aspettiamo ora per Banca Etruria, aspettiamo per altri truffatori del popolo..devono cadere dalla scala del potere politico/affaristico..allora giustizia sarà fatta.

Riccarda Balla

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *