Search
mercoledì 17 ottobre 2018
  • :
  • :

Ifito, Popper

 

 

Mi chiedo: ma se l’Italia o meglio il nostro, non dico Presidente della Repubblica, ma lo schivo Presidente del Consiglio, con fare indifferente mettesse in giro la voce per altro vera che il suolo italico è sacro poiché ha dato vita per esempio ad Archimede (non Pitagorico, o Merkel!), ma da Siracusa,matematico e fisico a cui si devono grandi scoperte, o ancora più sacro: Psaumida, cavaliere ed atleta, che vinse ai giochi olimpici di Olimpia la quadriga, o Efesto, Dio del fuoco, la cui fucina era sotto l’Etna così giusto per far alcuni nomi, storia antica… insomma per rendere l’Italia suolo sacro, protetto dagli dei e quindi nisba! Intoccabile, l’ispirazione l’ho rubata ad Ifito ovviamente il quale salvò la pellaccia sua e del suo popolo dalle mire di Sparta grazie a quest’idea…

Ma per poter far arrivare questo “sublime” messaggio ai barbari occorrerebbe iniziare un rapporto di dialogo…e qui casca l’asino o per meglio dire l’ignoranza, eh già perché ognuno parla la propria lingua al massimo un po’ d’inglese, Perfida Albione che ovviamente dell’unione europea se ne fa un baffo (she makes a mustache, traduzione classica da Google!)

..Ora parlando di dialogo a livello meno “europeo”, ma più terra – terra, non ci capiamo nemmeno fra di noi…Gli uomini normalmente si sentono gli assoluti depositari della verità e preferiscono quindi interrompere un qualunque dialogo in maniera più o meno civile piuttosto di cambiare anche un minimo le proprie convinzioni o ammettere che forse chi si ha di fronte tutti i torti non ha..Insomma un pensiero popperiano, no Macron no potteriano bensì popperiano! Accidenti ma questi stranieri son proprio ciuchi! (una con Archimede Pitagorico .l’altro con Potter…)

Allora torniamo a noi : diceva Popper che la povertà dovrebbe combatterla il governo, mentre la ricerca della felicità dovrebbe essere lasciata all’iniziativa dei privati…Ovvero in termini brevi tu Governo smetti di mangiarti i soldi e mantenere gente inutile e far pagare chi ha causato politicamente danni e mandare in pensione o proibire qualunque attività legata alla politica a quei politici che hanno superato i 75 anni e dimostrano un certo rincoglionimento misto a testardaggine, mentre lasci al cittadino la possibilità di essere libero imprenditore….Analizzando gli errori del passato si può imparare da essi, correggere e migliorare, ma gli errori vanno analizzati con coscienza ed umiltà e sopratutto per Popper l’importante è sempre il dialogo: onesto, aperto, con il colloquio si può migliorare, si pongono di fronte le idee su cui discutere, imparare poi l’intelligenza, la cultura e quel tocco di modestia consentirà di capire dove si sbaglia sia da una parte che dall’altra e tirare fuori la soluzione quasi ottimale, quasi perchè nulla è mai ottimale per tutti. Insomma sempre Popper – Un beau macigien – …Ahh Macron!! tete dure…con te nessun dialogo può esserci, non interrompere e vai a studiare con la signorina Maccabei!

Popper sconsiglia di fidarsi di colui che promette felicità, perché è ovvio che ti prende in giro, ma di coloro che dicono che con piccoli passi si possono fare e raggiungere migliorie: miglioria dopo miglioria l’importante è sempre e comunque raggiungere il benessere giusto per tutti.

Le nostre scelte, Emmanuel, mostrano ciò che siamo veramente, molto più delle nostre capacità”..Angela!! Ouiiii! La camera dei segreti!

Ecco, appunto questi due mostrano ciò che sono veramente, non avendo altra capacità di essere convinti di avere sempre ragione e di essere comunque razza superiore! Per loro il benessere giusto è dato dal massacro degli altri.

Conte….ricordati di Ifito e di Popper…

Riccarda Balla

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *