Search
lunedì 19 novembre 2018
  • :
  • :

Sicuramente sbaglio io

 

Rimugino, cerco di comprendere, di penetrarne il senso, ma non arrivo a trovare delle giustificazioni, sicuramente sarò datata come mentalità, questa sicuramente è una valida motivazione, forse il mio errore è considerare un po’ all’antica “il rispetto” però i funerali che diventano quasi rockettari mi lasciano un leggero fastidio in fondo al cuore. Applausi e fischi e palloncini che con la loro ricaduta causano il loro danno ecologico…Cellulari accesi, foto con il politico, foto della disperazione, tutto diventa paurosamente “pubblicitario”, è la sensazione che provo io;  non il giornalista, il fotografo di testate giornalistiche presenti per informazione che comunque dovrebbe rimanere “asettica”, ma la comune gente che scatta e poi invade il web, sicuramente sbaglio io comunque.

Gli unici applausi che ho considerato giusti che dovevano sentirsi in un assoluto silenzio sono stati quelli ai Vigili del Fuoco, ai soccorritori volontari, ai cani che non erano presenti, come sempre angeli sulla terra a cui lo Stato dovrebbe riconoscere molto.

Il resto degli applausi non li ho trovati sensati ed avrei fatto cenno di evitarli, non era il luogo men che mai il momento, gli abbracci e le lacrime , le parole di conforto e spero promesse di giustizia dovevano essere fatti privati; gli applausi saranno corretti e giusti se riusciranno a far vincere la verità e punire i colpevoli e non consentire loro di ricattare, non consentire loro di far valere assurde clausole nel caso specifico ed il loro potere “economico” con cui si comprano bugie e si vendono verità,  visto che i morti sulla coscienza dovrebbero sentirseli e non dormire la notte, non c’è giustificazione al danno e ai danni futuri, quindi non solo non ricattare ma intervenire nel dare sollievo ad una città la cui ferita dipende da loro e dal loro egoismo, senza nulla a pretendere, ma dare, hanno preso tanto, troppo.  Ma si sa si deve attendere…nello sperare in magistrati che tengano presente le bare, gli sfollati, danni morali ed economici per una città che pare non debba avere tregua.

Però ricordiamoci che l’Italia è tutta in bilico….e che sia chiaro cari “no questo”, “no quello”..occorre forse anche essere dei tecnici esperti ed onesti ed ammettere che qualcosa è cambiato rispetto a 30 anni addietro prima di dire “NO”.

Riccarda Balla




2 thoughts on “Sicuramente sbaglio io

  1. Nino Risitano

    Sono d’accordo, Riccarda. Intanto io rifuggo da qualsiasi cerimonia e non ho mai gradito l’eccessivo formalismo ed il tono sperticato ed irriverente. Per quanto riguarda il resto, credo che il legislatore si deve attenere a formulazioni di legge severe, semplici ed individuatrici dei veri colpevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *