Search
domenica 24 giugno 2018
  • :
  • :

ignari bambini vittime del solipsismo

 

 

Tears - Troppe LacrimeChe strano i bambini che tanto vengono nominati, poi per vigliaccheria, interessi vengono dimenticati negli inferni che solo adulti “consapevoli” possono creare…i bambini non hanno  idea di religione, di odi, di interessi politici e geopolitici, glieli propiniamo noi adulti insieme alle merendine ed alle bombe. Forse vorrebbero correre, andare in bici e fare i capricci e sbucciarsi un ginocchio, …Cos’ è questa scelta? la scelta di aumentare il numero degli angeli?  Sono i nostri bambini…forse a questo non avete pensato?  I guerrafondai sono a bizzeffe, attivi, presenti, ma questi bimbi sono diversi dai nostri, dai loro?  Forse si…deduco dal disinteresse e qualche sporadica lacrima di coccodrillo…forse meglio il disinteresse, non urtare i potenti, non urtare la Chiesa o le Chiese, più sono e peggio è, con le nuove e vecchie dottrine e filosofie varie… Siamo alle prese con i nostri politici, non alla ricerca di un politico intelligente, non serve il politico con testa sulle spalle al di là della corrente, servono le menti corrotte, così possiamo frignare, ma non lontano si urla di dolore, incolpevoli civili, ignari bambini vittime del solipsismo, ormai ogni realtà che non rientra nella sfera dei propri interessi viene ignorata…e poi perchè mi devo rovinare la passeggiata? Già perchè? Così corriamo direttamente verso la più grande solitudine, la grettezza…Non possiamo fare nulla…si dice? siamo certi? Che noi gente comune non possiamo fare nulla? Eppure siamo tanti…Lo so non siamo nemmeno riusciti a far saltare un governo che ci verrà rifiliato di nuovo, nemmeno riusciti a fare una pandemonio per il grande imbroglio e truffa nei confronti dei terremotati, lo so non riusciamo a fare nulla perchè pavidi di perdere quel po’ che ancora abbiamo, però ci inalberiamo per 4 imbecilli.  Delle guerre, tante, ho imparato a non dare retta alle fonti d’informazioni sui vari “potenti” colpevoli, perchè lo sono tutti colpevoli, non si può stare dalla parte di un dittatore o dell’altro…bisognerebbe stare dalla parte dei civili vittime di entrambi, il decidere o il pensare che uno abbia ragione o torto significa, secondo il mio punto di vista stare comunque dalla parte della guerra.

Lasciamo perdere il pregare per loro…è il massimo dell’ipocrisia è il lavarsi la coscienza con acqua sporca. Se anzichè scendere nelle piazze con sciocchi cortei, perchè alla fine sono schiocchi, tanto poi politici si faranno gli affari loro, si scendesse tutti, non solo in Italia ma in tutti i paesi di questa Europa inesistente, tutti anche gli ignavi, si fermasse il mondo per un giorno intero…tutto fermo, tutti i comuni cittadini per una vera protesta, contro i potenti, per la pace, non 4 gatti, ma proprio tutti …la pace che forse un giorno non potrebbe esserci nemmeno per i nostri figli…

Riccarda Balla




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *