Search
giovedì 16 agosto 2018
  • :
  • :

Si va a “peggiorire”, non a “migliorire”

e fece un balzo indietro...

e fece un balzo indietro…

 

Leggiucchiando qui e la, ed andando indietro con la memoria…ma di tanti anni, diciamo 52? Quando arrivai a Palermo bimbetta, ricordo che l’emergenza idrica in quel della Sicilia, Palermo inclusa è sempre esistita, sia in periodi di scarse piogge che in quelle annate dove la pioggia vien giu a barili…l’acqua si è sempre persa, con il passar tempo ad arrivare ai giorni nostri, visto che il progresso è andato avanti…anche le perdite nelle condotte sono progressivamente aumentate.  Ricordo anche l’emergenza rifiuti, da allora ad oggi le città si sono ingrandite, con esse l’emergenza rifiuti e le tasse sulla spazzatura ingigantite…con il progresso, progressivamente le discariche allegramente a cielo aperto sono diventate montagne…ogni tanto gli si da fuoco..termovalorizzatori spontanei? Tempi moderni, soluzioni moderne.

Da tempi memorabili le strade, autostrade sono sempre state degli attentati e sempre  con l’ andar tempo si è seguita la moda patchwork…rappezzo qui e la..i lavori per il dissesto viario praticamente mai terminati, Palermo in questo credo che sia decisamente all’avanguardia, i lavori dimostrano che la città è perennemente in fase di evoluzione ed ammodernamento, ogni giorno si amplia lo sconquassamento delle vie…all’inseguimento del cambiamento continuo, un mutamento quotidiano…verso la totale devastazione.

Che la Regione sia sempre stata un pozzo di denari per il mantenimento degli inutili si è sempre saputo, nonchè un pozzo di compravendita voti e promesse anche, di parenti ed affini pure, con il progresso, progressivamente anch’essi sono aumentati… E’ aumentata la capacità di spostare quantitativi di soldi da una parte all’altra, nonchè la cultura del: più è inutile più ha valore, quindi leviamo risorse ai servizi necessari per girarceli a nostro favore…La Regione che vanta un numero di forestali tale da poter spegnere il fuoco dell’inferno in cambio l’inferno viene trasferito ai nostri boschi, i quali con il progresso ormai sono stoppie …tal numero di uomini consente ad avere tutto estremamente pulito, tutto controllato, un uomo per ogni Km quadrato….stradelle tagliafuoco, continuo monitoraggio….è un via vai di uomini e mezzi per evitare che divampi anche una piccola fiammella…il progresso però rende tal piccola fiammella un rogo ingestibile…

La regione Sicilia, …con il suo avanzare progressivamente ha fatto si che  anche il deficit facesse un bel balzo in avanti….ora sentire in giro frasi del tipo: ah…ma la Regione Lombarda…la Regione Lazio….ah ma Roma, si però Milano….eh no!!! cari siculi…guardate il vostro risultato, non cercate giustificazioni additando chi forse reputate peggio..no..no…non è una scusa valida per peggiorare ulteriormente…mica è una gara a chi fa peggio! o si?

Altri prodigi del progresso: chiunque è arrivato dopo, ovviamente da colpe al passato, sono 52 anni che sento dare colpe al passato intanto progrediamo nel peggiorare…e poi sono non dico 52, ma almeno 30 anni che i volti sono sempre gli stessi, magari cambiano coalizione, cercando pur sempre di progredire nei loro affari, ma sembrano che comunque non siano mai stati presenti, ma con fermezza decisi ad uguagliarli se non superarli in cotanta bravura, tanto da stupirsi di come la Sicilia sia riuscita a tramutarsi progredendo da  gamberetto in gamberone, crostaceo che come tutti ben sappiamo riesce a fare balzi all’indietro: il motto è progrediamo nell’ involuzione! Così facendo anche il lavoro ha fatto il suo bel balzo indietro, con un incremento mica tanto graduale della disoccupazione e avendolo sentito dire:  – qui si va a “peggiorire, non a migliorire”! – Esattamente!! risposi.

Riccarda Balla




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *